Archivio mensile:ottobre 2015

Vigolzone – Royale Fiore 0-1

VIGOLZONE:

Fava, Cimmino (63 Cervi), Pollini, Miserotti, Maffini, Maurizi, Viani, Raguseo, Salami (28 Carrara, 75 Volpari), Cozzi, Rovida

 

ROYALE FIORE:

Groshev, Farinotti G., Boselli, Capelli, Vezzoli, Ferrari, Bonometti, Gervasoni, Bottiglieri, Corsini (80 Farinotti M.) Signaroldi

 

GOL:  1’ Corsini (R)

Arbitro: Ronchetti di Parma

 

Primo Tempo

Un goal in fuorigioco dopo 30 secondi decide la partita tra Vigolzone e Royale Fiore.

L’azione degli ospiti parte con un innocuo lancio lungo in avanti, Corsini è posizionato quasi due metri oltre la linea dei difensori al momento del lancio, tanto è evidente la posizione irregolare da non destare preoccupazione, invece l’off-side non viene segnalato dal giovane arbitro e si trasforma nel colpo letale che regalerà i 3 punti ai gigliati.

Vigolzone che comunque prova subito a rimettersi in carreggiata, prima è Miserotti a tentare la conclusione da fuori area, con la palla che esce di un soffio.

Al’’8’ colpo di testa in area di Rovida ma la palla si infrange sulla traversa e un minuto dopo, il tiro di Viani a portiere battuto è respinto sulla linea dal difensore.

Al 38 ci prova anche Carrara con un potente destro, ma il portiere non si fa sorprendere e devia coi pugni in corner.

Primo tempo a marca biancorossa, ma Vigolzone sfortunato nelle conclusioni.

 

Secondo tempo:

Il secondo tempo non regala grosse emozioni calcistiche, in campo regna la confusione in entrambe le squadre e ne risente il bel gioco.

Intanto sale il nervosismo tra i giocatori, spesso le azioni sono fermate per brutti falli, l’ultimo dei quali, una gomitata volontaria di Bottiglieri in pieno volto a Maffini, fa perdere i sensi a quest’ultimo, deve intervenire l’ambulanza e gli animi si scaldano ancora di più. La partita è sospesa per una ventina di minuti in attesa dei soccorsi. Gli ultimi minuti recuperati dall’arbitro non cambiano la situazione. Fiore che esce vittorioso dal comunale e Vigolzone ancora inchiodato all’ultimo posto in classifica.

Vigolzone – Noceto 2-3

VIGOLZONE:

Fornasari, Cervi, Maurizi, Granelli (84 Maffini), Miserotti, Mini, Cimmino, Boledi, Salami, Viani (80 Stombellini), Rovida

NOCETO:

Rizzolini, Tagliavini, Oglieri, Bellini (65 Lombardi), giordani, Ferri, Sanella (83 Bagatti), Masini, Palumbo (77 Pellegrini), Zanardi, Ferdenzi

 

GOL:  10 Masini(N), 24 Zanardi (N) rig, 26 Palumbo (N), 33 Rovida (V), 36 Salami (V)

 

Arbitro: Valentino di Reggio Emilia

 

Primo Tempo

Si decide tutto nel primo tempo la gara tra Noceto e Vigolzone. Gli ospiti passano in vantaggio dopo 10 minuti quando Masini prova la conclusione da fuori area, la palla viene deviata accidentalmente con la schiena da un difensore del Vigolzone e la sfera si infila nel sette per lo 0-1.

Raddoppio del Noceto al 24° quando l’arbitro assegna un penalty per un dubbio atterramento in area, sul dischetto va Zanardi che non sbaglia: 0-2.

Vigolzone in confusione totale e dopo soli due minuti con la difesa biancorossa praticamente immobile, il Noceto va sul 3-0 grazie al colpo di testa in area di Palumbo.

Gli ospiti forse pensano di avere già la vittoria in tasca e lasciano spazio al Vigolzone, che dopo le tre sberle iniziali sembra aver ricominciato a giocare.

Infatti al 33 con una bella punizione a giro, Rovida mette in rete la palla del 3-1.

Al 36° accorcia ancora Salami, con un diagonale che trafigge il non troppo reattivo Rizzolini.

Sul finire del primo tempo Masini forse con troppa leggerezza, già ammonito, commette un secondo fallo da tergo e l’arbitro è costretto a mostrargli il cartellino rosso, Noceto in dieci per tutto il secondo tempo.

 

Secondo tempo:

In superiorità numerica e con una rete da recuperare, ci si aspetta la reazione dei padroni di casa, che invece non c’è, il Noceto fa girare bene la palla e controlla la partita affidandosi ai lunghi lanci per Zanardi e Palumbo, forse oggi il migliore in campo.

Proprio da un contropiede degli ospiti che nasce la più grande occasione del secondo tempo, l’attaccante si smarca del portiere in uscita e di un difensore, la palla arriva a Zanardi che a porta praticamente sguarnita si fa stoppare il tiro sulla riga dal difensore in scivolata.

Il Vigolzone si rende pericoloso solo con due tiri da fuori area entrambe di Boledi, che però è impreciso nelle conclusioni.

Il portiere Fornasari, sicuramente il migliore del Vigolzone, grazie ad alcuni prodigiosi interventi ha impedito che il passivo fosse ancora più pesante. Sicuramente un grosso passo indietro rispetto alla partita di domenica scorsa, biancorossi con poche idee e poca grinta, che non hanno saputo sfruttare la superiorità numerica.

Gli ospiti invece sono stati padroni indiscussi del campo nella prima mezz’ora, hanno concesso qualcosa solo sul finire del primo tempo, e hanno poi controllato per tutta la ripresa, senza mai subire grossi rischi.

Vigolzone – Fontanellatese 1-1

VIGOLZONE:

Fornasari, Cervi, Maurizi, Granelli, Miserotti, Mini, Cimmino (70 Pollini), Raguseo, Salami, Boledi (75 Volpari), Rovida (70 Viani)

 

FONTANELLATESE:

Pincolini, Villani, Peraddi, Zanni, Barbarini S., Nocella, Loschi, Zatelli (65 Lucca), Barbarini L., Cardinali, Ceci (93° Rizzo)

 

GOL:  4 Salami (V), 93 Loschi (F)

Arbitro: Primiceri di Parma

 

Primo Tempo

La capolista Fontanellatese si presenta sul Comunale di Vigolzone a punteggio pieno, contro i padroni di casa ultimi a 0 punti, una partita quindi facile sulla carta ma che invece ha regalato più di una sorpresa al folto pubblico del Comunale.

Vigolzone che da subito sembra padrone del campo, e infatti passano solo quattro minuti e va in vantaggio con Salami, che di testa anticipa il difensore e mette in rete la palla dell’ 1-0.

Gli ospiti provano le ripartenze veloci con Cardinali e Ceci, ma la difesa del Vigolzone è ben piazzata e tampona bene le fiammate della Fontanellatese.

Al 30 il Vigolzone ha una grossa occasione per raddoppiare: Cimmino lanciato in velocità sulla destra arriva sul fondo e mette in mezzo per Salami, ma stavolta il tiro di prima intenzione finisce di poco a lato.

L’occasione più ghiotta per gli ospiti arriva sul finire del primo tempo quando il potente diagonale di Cardinali non è trattenuto dal portiere ma nessun compagno riesce a deviare e la difesa del Vigolzone riesce a disimpegnarsi.

 

Secondo tempo:

Nel secondo tempo il Vigolzone amministra bene per circa metà frazione, poi la Fontanellatese si scuote e comincia l’assedio alla porta difesa da Fornasari.

La benzina nelle gambe degli uomini di Forlini sembra essere terminata e gli ultimi minuti sono tutti a marca ospite.

Il Vigolzone rimane poi in dieci uomini per l’espulsione per doppia ammonizione di Raguseo, fino ad allora uno dei migliori in campo.

Il pareggio per gli ospiti arriva al 93, a tempo ormai scaduto, quando una sfortunata deviazione di un difensore del Vigolzone, mette involontariamente la palla sui piedi di Loschi che da centro area non sbaglia e fissa il risultato sull’ 1-1.

La Fontanellatese rallenta la sua corsa solitaria, anche se dalla capolista ci si sarebbe aspettato qualcosa di più. Il Vigolzone invece disputa una buona gara dimostrando di valere sicuramente di più rispetto al solo punto raccolto finora.