Archivio mensile:novembre 2016

Vigolzone – Niviano 3-4

VIGOLZONE:

Raffetti, Siero, Maurizi, Bazzarini, Perrella, Aquino, Viani (69 Forlini), Molinelli, Baldanti, Salvaggio (79 Baldini), Tasev

Allenatore: Manini

 

NIVIANO:

Sebastiani, Tramelli, Magagni, Bertuzzi, Mezzadri (85 Agnelli), Scanzaroli (90 Abbonante), Rossi (69 Villa), Porcari, Raggi, Gangi, Grassi

Allenatore: Alberti

 

GOAL: 20 Tasev (V), 41 Gangi (N), 54 Molinelli aut (N), 55 rig, 78 rig. Baldanti (V), 70, 87 Raggi (N)

Arbitro: Matteo Fermi di Piacenza

 

PRIMO TEMPO:

Partita rocambolesca oggi sul Comunale di Vigolzone. A far visita agli uomini di Manini un agguerrito Niviano, che a dispetto della classifica, ha dimostrato di aver raccolto sicuramente meno di quanto meritato.

Parte meglio il Vigolzone, sempre in pressing alto, la difesa rossoblu fa buona guardia fino al 20° quando dalla destra Bazzarini mette in mezzo una bella palla per l’accorrente Tasev che non sbaglia e fa 1-0.

Al 28° punizione di Baldanti che esce di un soffio.

Al 41° azione confusa in area del Vigolzone, dopo un batti-ribatti la palla arriva a Gangi che con un colpo al volo mette in rete per l’ 1-1.

 

SECONDO TEMPO:

Inizio ripresa scoppiettante: al 54 corner per il Niviano, deviazione accidentale di Molinelli e la palla finisce in rete per l’ 1-2 ospite.

Non passa neanche un minuto che l’arbitro assegna un rigore al Vigolzone per fallo di mano in area. Sul dischetto va Baldanti che non sbaglia: 2-2.

Al 70 palla che arriva a Raggi che è lasciato colpevolmente libero di girarsi, accentrarsi e lasciar partite un bel tiro a giro sul secondo palo dove Raffetti non può arrivare, Niviano in vantaggio 2-3.

Al 78 ancora un rigore per i padroni di casa, questa volta per atterramento in area di Salvaggio, batte Baldanti che non sbaglia e riporta il Vigolzone in parità: 3-3.

Il Vigolzone a questo punto tenta il tutto per tutto riversandosi in avanti in cerca della vittoria, ma viene castigata ancora una volta da Raggi, che lanciato sul filo del fuorgioco, dal limite dell’area lascia partire una botta che non lascia scampo a Raffetti segnando il 3-4 finale.

Vigolzone – Pittolo 3-1

VIGOLZONE:

Raffetti, Siero, Coppeta, Cantù, Perrella, Aquino, Baldini (63 Galvani), Molinelli, Baldanti, Salvaggio (60 Boselli), Tasev (58 Viani)

Allenatore: Manini

 

PITTOLO:

Callegari, Bavaresco (70 Cignatta), Morandi, Bassi, Mazzeo, Lavati, Ferri, Tassi (80 Papa), Maggi, Di Ruocco, Pacifici (Magrì)

Allenatore: Fava

 

GOAL: 17 Maggi (P), 49 rig., 55 rig Baldanti (V), 90 Viani (V)

Arbitro: Francesco Pio Narducci di Piacenza

 

PRIMO TEMPO:

Pittolo con il lutto al braccio e un minuto di silenzio prima dell’inizio partita per ricordare il loro ex compagno Scrivani, deceduto sabato in un terribile incidente stradale.

Inizio partita che vede il Pittolo più agguerrito e meglio disposto in campo e al 17° si porta in vantaggio con Maggi, che lanciato in profondità trafigge l’incolpevole Raffetti.

Nella prima mezz’ora il Vigolzone fatica a prendere le misure agli uomini di Fava, ma sul finire del tempo si svegliano i biancorossi, prima al 35 Baldanti ha una clamorosa occasione quando servito in area da Tasev, calcia sul portiere e poi al 41 è Baldini che ostacolato tra due difensori riesce comunque a colpire di testa, ma Callegari si supera e blocca la sfera.

 

SECONDO TEMPO:

Inizio ripresa con il Vigolzone che parte subito forte, prima una spinta in area su Tasev fa gridare al rigore, ma poco dopo l’arbitro fischia per un entrata scomposta su Baldanti. E’ proprio il numero 9 ad incaricarsi della battuta, tiro angolato e goal per l’ 1-1.

Al 55 ancora un rigore per il Vigolzone, questa volta per atterramento in area di Baldini. E’ ancora Baldanti a battere, questa volta cambia angolo ma non la sostanza, palla in rete e 2-1 per i biancorossi.

Al 65 punizione da 30 metri, si incarica ancora Baldanti, calcio a giro e la palla si stampa sulla traversa.

Al 75 ci prova il neo entrato Galvani con un calcio dal limite dell’area, ma Callegari è attento e devia in corner.

Ormai la partita è nelle mani degli uomini di Manini, nonostante la grinta del Pittolo, a fine partita l’unico tiro in porta per i biancazzurri risulterà essere quello del goal.

Al 90 chiude la partita Viani che in spaccata devia in rete un cross rasoterra di Galvani.