Vigolzone – Gazzola 1-1

VIGOLZONE:

Achilli, Cervi, Aquino, Granelli, Tonelli, Marazzi, Bazzarini, Capuzzo, Viani (80 Coppeta), Botti (53 Rovida), Galvani (70 Baldanti)

 

GAZZOLA:

Sozzi, Botti, Filipov, Lodigiani, Paunon, Grazioli, Beccuti, Ngom, Fanni, Bazzarini (82 Maestri), Sacho

 

GOL:  80° Fanni (G), 89° Cervi (V)

 

ARBITRO: Potocean di Piacenza

 

Primo Tempo

Partita non bellissima, con ritmi bassi sin dalle prime battute. Poche le occasioni da entrambe le parti, con i due portieri praticamente inoperosi per tutto il primo tempo. Si fatica a costruire la manovra, il centrocampo del Gazzola, molto più dinamico, fa girare meglio la palla, ma la difesa biancorossa fa buona guardia. Il Vigolzone si affida spesso ai lanci lunghi sulle fasce.

Da segnalare però che al 6° minuto Viani aveva portato in vantaggio il Vigolzone, ma l’arbitro ha giudicato la posizione dell’attaccante in fuorigioco, annullando la rete.

 

Secondo tempo:

La ripresa inizia con un’altra clamorosa svista arbitrale: Galvani anticipa il portiere del Calendasco, che lo stende in piena area, ma incredibilmente il direttore di gara non segnala nulla e fa proseguire il gioco.

All’ 80° succede l’impensabile: madornale errore della difesa del Vigolzone che regala una clamorosa palla-goal a Fanni, l’attaccante non sbaglia e porta il Gazzola in vantaggio per 1-0.

Il Vigolzone non molla e allo scadere arriva il goal del pareggio: punizione dalla destra, palla che arriva in area e Cervi nella mischia è il più veloce a toccare e a mettere la palla alle spalle del portiere per il definito 1-1