Vigolzone – Ziano 0-3

VIGOLZONE:

Raffetti, Siero, Maurizi (38 Tasev), Cantù, Perrella, Maffini, Aquino, Rossi (55 Molinelli), Baldanti, Salvaggio, Viani (68 Forlini)

Allenatore: Manini

 

ZIANO:

Fanizzi, Ramaliu, Porcari, Colombi, Massari, Manstretta, Dallavalle, Panizzari, Spiaggi (79 Malaspina), Bosoni (88 Ferrari), Dallospedale (63 Ourdi)

Allenatore: Lazzarini

 

GOAL: 10 Bosoni (Z), 46 Dallospedale (Z), 84 Massari (Z)

 

Arbitro: Potocean di Piacenza

 

PRIMO TEMPO:

Partita a senso unico con una sola squadra in campo, lo Ziano.

Al 10° dagli sviluppi di una rimessa laterale gli ospiti passano in vantaggio con Bosoni, che è bravo a respingere in rete una corta respinta di Raffetti.

Dopo tre minuti, Spiaggi si divora il raddoppio quando tutto solo in area mette a lato. Il Vigolzone ci prova con qualche tiro da fuori area ma la mira è imprecisa.

Al 43 altro goal divorato ancora da Spiaggi che lanciato a rete prova la conclusione ma il diagonale finisce fuori di poco.

Al 46 raddoppio dello Ziano con Dallospedale che approfitta di un retropassaggio sbagliato dei centrocampisti biancorossi, e tutto solo mette la palla in rete per il 2-0.

 

SECONDO TEMPO:

Inizio ripresa con il Vigolzone che cambia assetto tattico e trova un miglior equilibrio in mezzo al campo con Salvaggio regista e Cantù e Molinelli a coprirgli le spalle.

Passano due minuti e Baldanti, servito proprio da Salvaggio, va a colpo sicuro ma la palla centra il palo.

I padroni di casa provano a reagire ma è ancora Spiaggi ad andare vicino al goal intorno alla mezzora. Poco dopo però è Tasev che in area colpisce di potenza ma Fanizzi è attento e respinge in corner.

All’84° il goal che chiude la partita: corner per lo Ziano, mischia in area, salta più in alto di tutti Massari che spizza la palla quanto basta per metterla in rete e siglare il definitivo 3-0.

Uno Ziano che oggi ha meritato ampiamente la vittoria, dopo il doppio vantaggio del primo tempo, nella ripresa ha saputo difendere bene il risultato senza mai correre grossi rischi e trovando nel finale la rete della sicurezza.

Di contro il Vigolzone visto oggi è stato irriconoscibile, la brutta copia di quello visto a inizio campionato. Sicuramente tutti al di sotto della sufficienza i giocatori e le 14 reti subite fin’ora devono far riflettere.