Vigolzone – Pontolliese-Gazzola 2-0

VIGOLZONE:

Raffetti, Aquino, Coppeta, Cantù, Bottiglieri R., Aquino, Viani (81 Rossi), Botti, Bottiglieri A., Bazzarini (73 Forlini), Tasev (61 Baldini)

Allenatore: Manini

 

PONTOLLIESE-GAZZOLA:

Burgazzoli, Cimmino, Passerini (57 Rebecchi), Rizzi (57 Grazioli), Marazzi, Celebrano, Beccuti, Ghisoni, Bazzarini (86 Fanni), Pellati, Fallou

Allenatore: Grazioli

 

GOAL: 30 Bottiglieri A. (V), 35 Viani (V)

Arbitro: Ferrari di Piacenza

 

PRIMO TEMPO:

Squadre che partono entrambe ben coperte, più attente a difendersi che ad attaccare.

Primo sussulto al 10° quando da punizione Bottiglieri A. calcia di poco a lato.

Al 21° schema da calcio d’angolo per la Ponte-gazzo, con Rizzi che dal limite dell’area calcia ma è alta di un soffio.

Al 30° Bazzarini viene atterrato in area dal portiere della Ponte, rigore per il Vigolzone battuto da Bottiglieri A. che mette in rete: 1-0.

Due minuti dopo espulso Celebrano per somma di ammonizioni, poco dopo al 35° bella azione sulla destra di Tasev che crossa perfettamente per Viani che di testa mette in rete il 2-0 per il Vigolzone.

 

SECONDO TEMPO:

Secondo tempo con ritmi molto bassi, la partita infrasettimanale si fa sentire nelle gambe dei giocatori. Il Vigolzone riesce quindi a controllare bene il vantaggio e Ponte che nonostante gli ingressi di Rebecchi e Grazioli, fatica a sfondare la retroguardia biancorossa.

Al 57° ci prova Nicola Bazzarini per i bianconeri da pnizione che sfiora il palo.

Al 65 scambio in area Baldini-Bazzarini Edo con quest’ultimo che calcia in diagonale ma la palla colpisce l’esterno della rete.

La Pontolliese in inferiorità numerica e con il doppio svantaggio da recuperare si sbilancia in avanti e potrebbe essere punita ancora da Angelo Bottiglieri che in be tre occasioni ha sui piedi la palla del 3-0, ma evidentemente la stanchezza gli toglie la lucidità sottoporta e così Burgazzoli ha la meglio n tutte le occasioni.

Una partita dai ritmi lenti, ma corretta e ben giocata da entrambe le squadre. Sicuramente l’espulsione di Celebrano al 33° del primo tempo ha condizionato la gara, ma il Vigolzone , viste anche le tante occasioni create, ha sostanzialmente meritato la vittoria.